Raffreddore e bambini: 6 rimedi casalinghi infallibili

Raffreddore Bambini
Tempo Fazzoletti Protect

La stagione invernale è spesso sinonimo di tosse, naso che cola e mal di gola, soprattutto per i bambini, che possono contrarre fino a dodici virus all’anno. Il motivo è che molti patogeni influenzali sono sconosciuti al sistema immunitario dei bambini e devono essere contratti una volta per essere riconosciuti in futuro. Starnuti e tosse sono dunque normali, ma come rimediare ai sintomi del raffreddore nei bambini? Scopri questi sei infallibili rimedi casalinghi.

1. Rimedio per il mal di gola nei bambini: gargarismi

I bambini oltre i cinque anni possono fare dei gargarismi con acqua e sale, acqua e salvia o camomilla per curare il mal di gola. Fare dei gargarismi due o tre volte al giorno può aiutare a ridurre il numero di patogeni in maniera naturale ed efficace. Mostra al bambino come fare, magari utilizzando semplicemente dell’acqua fino a che non avrà capito come evitare di ingoiarla.

2. Bambino e neonato con raffreddore: inalare aiuta a respirare

Se il bambino ha il raffreddore, i rimedi casalinghi di solito sono abbastanza efficaci. Anche nei bambini piccoli e neonati, l'inalazione è un buon modo per liquefare il muco nel naso e nei seni paranasali e aiutare a respirare, l’importante è utilizzare un inalatore di vapore specifico per bambini. Il metodo della nonna, che prevede di tenere la testa sopra una pentola di acqua calda e metterci sopra un asciugamano, non è adatto ai bambini. Meglio evitare oli essenziali o altri additivi, in quanto possono avere un effetto irritante; le soluzioni saline sono la scelta migliore per curare il raffreddore nei bambini.

3. Dormire con la testa sollevata

Per combattere raffreddore e tosse nei bambini, soprattutto di notte, è meglio mantenere la testa più alta rispetto al resto del corpo per permettere alle secrezioni nasali di fluire meglio e aiutare il bambino a respirare più facilmente anche mentre dorme. Soprattutto con neonati e bambini piccoli, dovresti procurarti un asciugamano arrotolato, da posizionare sotto il materasso. Per i bambini più grandi, basterà un secondo cuscino, assicurandosi che la posizione sia comoda.

4. Cipolle per combattere il mal d’orecchio

Il mal d'orecchio è una seccatura per i bambini, soprattutto se causato dal raffreddore. Un ottimo rimedio casalingo sono le cipolle, che alleviano il dolore in modo naturale.

Ecco come funziona: tritare finemente e scaldare una cipolla (ad esempio nel forno a microonde). Quindi riempire un fazzoletto di stoffa e posizionare l’impacco sull'orecchio dolorante.

La cipolla ha ulteriori benefici. Ad esempio, il suo succo è ottimo contro la tosse, da miscelare in un recipiente con dello zucchero, fino a quando il succo non viene rilasciato.

5. Come curare il raffreddore nei bambini? Con tante coccole!

Se il bambino ha il raffreddore, i rimedi casalinghi sono la prima scelta da prendere in considerazione. Ma uno dei rimedi più importanti a volte è trascurato: stargli vicino! Cullare, leggere storie, ascoltare musica insieme: quando i bambini sono malati, hanno spesso bisogno di aiuto e cercano la vicinanza di mamma e papà. Naturalmente, i rimedi casalinghi elencati qui alleviano i sintomi del raffreddore, ma nulla aiuta più delle parole consolanti e di una carezza sulla testa. Sapere che mamma e papà sono lì, dà conforto e sicurezza.

6. Un po’ di riposo per i bambini raffreddati

Nonostante siano molto piccoli, i bambini sanno bene ciò di cui hanno bisogno. Alcuni continuano a giocare, altri preferiscono passare il tempo in maniera tranquilla e riposare, magari sorseggiando una bevanda calda. Qualunque sia il rimedio scelto, ascolta le loro richieste, facendo attenzione che bevano abbastanza acqua per restare sempre idratati.

Come curare il raffreddore nei bambini se i rimedi casalinghi non sono sufficienti?

La maggior parte dei raffreddori sono innocui, eppure ci sono casi in cui è meglio curare un raffreddore con l’uso di medicinali adeguati. Consulta il tuo pediatra in presenza di questi sintomi:

  • problemi nella respirazione
  • febbre alta
  • forte mal di testa
  • collo indolenzito
  • irritazione della pelle

Inoltre, se il tuo bambino mostra sbalzi d’umore o se hai dei dubbi riguardo il suo stato di salute, rivolgiti subito al tuo pediatra per ulteriori consigli.


L'articolo è stato utile?Grazie per il tuo feedback!
o