PDF

Come riconoscere un’allergia al gatto?

alergia al gatto
TEM_Obox_Style_Q119.png

Sei un amante degli animali, ed in particolar modo dei gatti? Nonostante tu possa amare il tuo micino con tutto il tuo cuore, se ti sembra di aver sviluppato sintomi simili a quelli di un’allergia ai gatti, tra cui tosse, irritazione delle mucose e lacrimazione, forse è il caso di fare un test allergologico. Non preoccuparti però: qui troverai tante informazioni utili in caso di allergia al gatto (cosa fare e quali accorgimenti prendere) per non mettere a rischio la tua amicizia felina.

Cos’è l’allergia al pelo del gatto?

In realtà, non si è allergici al pelo del gatto, bensì al gatto stesso, perché irritazione, lacrimazione e naso che cola sono dovuti ad alcune sostanze contenute nella saliva e nelle lacrime del gatto. E dal momento che tutti i felini passano la maggior parte del loro tempo a pettinare il pelo con la lingua, gli allergeni vengono rilasciati sul pelo e sulle superfici con le quali vengono a contatto.

Con occhi che lacrimano e naso che cola, niente è più utile di un pacco di fazzoletti Tempo Pelli Sensibili, da portare sempre con te in borsa o nelle tasche del cappotto. Perfetti per prendersi cura della pelle, anche la più delicata.

Allergia al gatto: sintomi e accorgimenti in casa

Se soffri di allergia al gatto, sembrerebbe quasi ovvio affidarlo a qualcun altro. Ma se non puoi proprio separarti da lui, adotta alcuni accorgimenti. Ad esempio, il tuo gatto non deve entrare nella tua camera da letto, in nessun caso. Mantenere la concentrazione di allergeni in un’area limitata è una soluzione efficace, così come rimuovere la polvere e pulire le superfici frequentemente. Gli aspiratori d'aria aiutano a ridurre la quantità di allergeni che si diffondono nell’ambiente. Inoltre, si consiglia di pulire periodicamente i mobili, i tappeti e i materassi, dove gli allergeni si accumulano e l'allergia ai gatti, la tosse e altri disturbi possono peggiorare.

Allergia al gatto: rimedi medici

Se i sintomi dell'allergia ai gatti (macchie sulla pelle, lacrimazione e naso che cola) si manifestano chiaramente, prendi un appuntamento con un allergologo che saprà come e quando iniziare una immunoterapia per attenuare i sintomi. In questo caso, una dose di allergeni verrà iniettata nel sangue in maniera graduale per rendere il soggetto immune all’allergia. In alcuni casi e se trattata in maniera corretta, l’allergia al gatto può passare.

Attenzione: i consigli forniti non sostituiscono il parere medico.


L'articolo è stato utile?Grazie per il tuo feedback!
o