Allergie incrociate: sintomi e rimedi

Allergie Crociate
Tempo Fazzoletti Pelli Sensibili

Chi soffre di allergie sa che non si tratta di una passeggiata. Devi fare attenzione ad evitare polline, polvere in casa e altri allergeni e tenere la tua allergia sotto controllo in modo che non provochi reazioni più gravi o si trasformi in un disturbo cronico come l’asma. E se le tue allergie al polline e alla polvere creano reazioni incrociate, allora scopri quali rimedi adottare per tenerle sotto controllo.

Non preoccuparti: questa guida ti aiuterà a capire cos’è l’allergia incrociata, quali sono i suoi sintomi e come distinguerla da una comune allergia per affrontarla senza troppo stress.

Cosa sono le allergie incrociate?

Un’allergia incrociata si scatena quando il sistema immunitario confonde alcuni allergeni innocui presenti nel cibo con gli allergeni ai quali si è effettivamente allergici. Questo accade perché la struttura chimica di alcune varietà di frutta, verdura e frutta secca è molto simile a quella di determinati tipi di polline o altri comuni allergeni.

Per scoprire se sei affetto da allergie incrociate e, di conseguenza, se soffri anche di intolleranze alimentari, basterà effettuare una prova allergologica.

Sintomi comuni

“Una mela al giorno toglie il medico di torno” è quello che pensi mentre addenti una bella mela, eppure all’improvviso le labbra cominciano a gonfiarsi e senti una forte sensazione di prurito. Questo è uno dei sintomi tipici delle reazioni incrociate, ai quali si aggiungono anche naso che cola, congiuntivite e pelle arrossata.

Acari, polvere e polline

Per capire subito se si è affetti da allergia incrociata ed evitare dunque determinati allergeni, è importante conoscere le principali allergie che scatenano reazioni incrociate. Ad esempio, l’allergia alla betulla o al nocciolo è causa del 60% delle reazioni allergiche verso mele, frutta secca, fragole e altri frutti. Allo stesso modo, l’allergia al polline e quella alle nocciole possono scatenare i sintomi delle allergie incrociate.
Le allergie incrociate sono davvero tante, ma le più comuni sono:

  • Allergia al polline: farina, pomodoro, sedano e legumi
  • Allergia al polline di artemisia: sedano, peperoni, carote, mango e spezie
  • Allergia al lattice: banana e frutta tropicale, avocado e pomodoro
  • Allergia agli acari della polvere: crostacei e molluschi

Come curarle?

A meno che l’allergia sia grave e quindi tu sia costretto ad evitare noci e crostacei, ci sono alcuni metodi per combattere le reazioni incrociate, ad esempio cuocere la frutta prima di mangiarla per ridurre la reazione allergica.

Che alla base della tua allergia incrociata ci siano latex, acari della polvere o polline, alcuni fattori, quali lo stress o il consumo di alcool, possono aggravarne i sintomi. Un nutrizionista o un allergologo possono aiutare a risolvere il problema o trattarlo nel modo più efficace per diminuirne i sintomi associati.

Ricorda che questi consigli non sostituiscono il parere medico.


L'articolo è stato utile?Grazie per il tuo feedback!
o